BLOG: Un Boccone amaro

Viale d'Autunno - foto di Masumi Takahashi
Quanno tu me dici : “T'aricordi ….”  
e io t'arispondo: “Quant'è vero!”
Vor di' che stamo sur sentiero,
che torna' indietro, è troppo tardi.


Vor di' che stamo a mezza strada,
che la discesa è già incominciata
e che la voja de girà più nun c'aggrada.


Vor di', ch'è 'n viaggio de sola andata,
e ch' usci' dar seminato nun è sensato.
E rimpianti e nostalgie der passato 

belli e ripuliti ce regaleno n'illusione 
che ce fa sembra' bono pure de sapore 
er boccone amaro che ce s'aripropone 
si mischiamo le fantasie a le cose vere.





2 ott. 2017  


La vita e il passato, in genere, sembrano più belli, romantici e felici del nostro oggi. Forse perché vogliamo illuderci che, se il presente ed il futuro ci stanno maltrattando, noi la nostra parte di felicità - vera o mitizzata - ce la siamo già vissuta.
Ma capita a volte che i ricordi ci piace romanzarli, riviverli con colori più vivi e con la lente di ingrandimento, per goderci meglio ogni piccolo momento vissuto o  sognato, così - pensando al glorioso o disgraziato passato - ci distraiamo e viviamo la vita senza attenzione, lasciandoci talvolta coccolare da un ricordo che si confonde con l'illusione del ricordo.









Nessun commento:

Posta un commento