BLOG : Arzeli l'occhi

Famme un favore, arzeli quell'occhi
guarda er cielo e dimme si è sereno,
dimme si piove o si la neve casca a fiocchi,
ma dimmelo senza cercallo sur telefonino.

Arzeli quell'occhi e esci da sta campana,
che te fa vede solo na verità ruffiana.
Si nun guardi, nun senti e nun odori,
campi na vita senza festa e senza colori.

Guardelo in faccia a sto mondo e a la gente,
fatte tocca' er core, ché l'anima se risente
e te se riempie de passione e sentimento.

Fidete e acchiappelo ar volo quer momento,
che te passa 'na vorta sola sott'ar naso
e nun te crede che si passa, passa pe' caso.


8 ott. 2017


Nessun commento:

Posta un commento